Francesca Ena – Miss Intercontinental Italy


Francesca da bambina quali erano i tuoi sogni e le tue aspirazioni?

Il mio sogno da bambina era quello di diventare una hostess di volo. Ora, la mia aspirazione è diventare una modella.

Nei mesi scorsi hai partecipato alla finale italiana di uno dei concorsi più prestigiosi al mondo:

Miss Intercontinental, aggiudicandoti il titolo nazionale; ci racconti cosa ha significato per te quell’esperienza?

Odio l’ipocrisia delle persone.

L’amicizia e il rispetto sono valori assoluti…

E’ stata una bellissima esperienza che non dimenticherò facilmente. Durante tutto il periodo della manifestazione ho avuto modo di apprendere nuove tecniche di portamento e soprattutto migliorarmi davanti ad una macchina fotografica. Ho avuto anche modo di mettere in pratica tutta l’esperienza maturata durante i Laboratori di Moda Teatrale che la mia agenzia regionale Venus Dea ha svolto.

Nella finale italiana si sono realizzati molti shooting fotografici, ti è successo di guardare una tua foto e di chiederti ….. wow quella sono io?

Ogni giorno eravamo impegnate in shooting fotografici e questo mi entusiasmava in quanto sapevo di mettermi in gioco. Sono rimasta sorpresa

dal risultato finale, anche per i commenti positivi dell’organizzazione.

Dopo la finale italiana sei partita per la Germania dove si svolgeva la finale mondiale, è stato difficile confrontarsi con tante ragazze provenienti da tutto il mondo?

Inizialmente ero molto ansiosa pensando di avere dei problemi con la lingua

straniera ma una volta arrivata in Germania tutte le mie ansie sono svanite in quanto non è stato cosi difficile come pensavo. Tutto è andato bene, ho rilasciato interviste e dialogato con la giuria tecnica in inglese.

Hai instaurato rapporti di amicizia con qualcuna di loro?

Si in particolare con la Miss del Giappone. Ancora oggi dopo mesi ci sentiamo tutti i giorni e lei il mese scorso è venuta in Sardegna per trascorrere alcuni giorni insieme e così ho avuto modo di farle conoscere la mia bella Cagliari.

Hai trascorso davvero tanto tempo con l’organizzazione italiana e con quella mondiale, un’esperienza davvero importante, credi che ti abbia reso più forte caratterialmente?

Assolutamente si. Io sono molto timida ma la professionalità dei responsabili nazionali e mondiali mi hanno portato a sentirmi a mio agio dandomi cosi la possibilità di concentrarmi ancora di più per le fasi finali. Cosa fai per tenerti in forma?

Frequento assiduamente la palestra con la fortuna di essere seguita da una brava trainer. Purtroppo però sono golosa e questo mi porta ancora di più a svolgere attività fisica.

Bene, ora immagina di essere una famosa top model internazionale e di poter scegliere di lavorare con gli stilisti più famosi al mondo, su chi cadrebbe la tua scelta e perché?

Da brava professionista lavorerei con chiunque, ma potendo scegliere

mi piacerebbe essere la testimonial di Gucci perché ammiro l’eleganza e il fascino delle sue collezioni. Quale è la cosa che ti fa più arrabbiare? L’ipocrisia delle persone. Una cosa che per te è un valore assoluto?

L’amicizia e il rispetto.

Dai concorsi di bellezza fino alla Rai
Christian Citarella dallo sport al cinema
Giulia Campesi – Top Model of the World Italy
Previous ULTIMA FERMATA di Giambattista Assanti
Next Giulia Campesi – Top Model of the World Italy

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *